Il romanzo di Tutankhamon (parte 1 e 2)

ISABEL GIUSTINIANI
Il romanzo di Tutankhamon. Parte prima e seconda: Il marchio di Sekhmet + La Città dei Morti

Le storie di un sacerdote medico e di una pittrice di tombe nell’Egitto del XIV sec. a.C., alla fine del regno di Tutankhamon

Khemfre è cresciuto nel culto dedicato all’unico dio Aton e nell’assenza della fede nella magia mortuaria, abolita anch’essa dal faraone Akhenaton. Il ritorno degli antichi dei segnerà per il giovane, refrattario all’accettazione dello sconvolgimento del proprio mondo, l’inizio di un non facile percorso alla scoperta dell’anima del Paese delle Due Terre nonché di se stesso, alle radici della sua vera identità.

Nimaat è la gemella sbagliata. Sbagliata perché nata femmina e perché sopravvissuta al fratello, l’amato erede del Grande Scultore Reale Thutmose, l’artista che ha realizzato tra le più belle opere d’arte dal regno di Akhenaton. In cerca del proprio riscatto, la ragazza s’infiltra tra i decoratori della tomba di Tutankhamon ma la Città dei Morti non è un luogo come gli altri, le ha sussurrato il capitano della Guardia Cimiteriale, perché nel Set-Maat il buio non ci appartiene.

Book Description

IL MARCHIO DI SEKHMET
Una dea senza pietà. Una passione proibita.
Un destino più forte del potere del faraone.

Khemfre è solo un bambino quando lui e il fratello Neferu sono costretti a fuggire dalla capitale del Paese delle Due Terre, la città fondata da Akhenaton. L’assassinio del faraone, infatti, ha gettato pesanti ombre sul padre dei due ragazzi, capitano delle guardie reali.

La caduta del culto monoteistico di Aton, e il conseguente ritorno degli antichi dei, trova Khemfre e Neferu arruolati nelle file dell’esercito del potente generale Horemheb.

Mentre l’ambizioso Neferu prosegue la carriera militare tra i seguaci di Sekhmet – dea della guerra e Signora del terrore e della strage – fino a occupare a palazzo la posizione che era stata del padre, Khemfre abbraccia l’altra anima della temibile dea leonessa: quella di Signora della vita e protettrice dei guaritori, scelta che lo porterà infine a diventare sacerdote medico del giovane faraone Tutankhamon.

Ma il destino non concede riscatti e Khemfre lo scoprirà non appena incrociato lo sguardo di Ankhesenamon, la Grande Sposa Reale, venendo trascinato in un turbine di passione e intrighi di corte che metterà in discussione tutto ciò in cui ha sempre creduto.

LA CITTÀ DEI MORTI
Il crepuscolo di una dinastia in una terra
dove i vivi e i morti intrecciano il loro destino.

Nel cuore della giovane Nimaat brucia l’assenza dell’amore del padre, il freddo e distante Grande Scultore Reale Thutmose. Con l’intento di farsi notare dal Sovrintendente ai Lavori della Necropoli per le proprie capacità di pittrice e suscitare così l’apprezzamento del genitore, la ragazza riesce a infiltrarsi tra gli artigiani del Set-Maat, la proibita Città dei Morti.

In fuga da una passione disperata nata tra le sabbie roventi permeate dai fantasmi del passato, la ragazza finirà con il trasferirsi a palazzo reale, circondata da una realtà brillante d’oro e ricchezza ma spietata e insidiosa come i pettegolezzi dei quali la corte sembra nutrirsi.

Tutankhamon è davvero malato, come il visir Ay ha annunciato blindando di guardie i suoi appartamenti, oppure è morto, come si sussurra nel buio dei corridoi? Le spie di Horemheb sono ovunque, in attesa di venire in possesso di informazioni che permettano al generale la scalata al potere e Nimaat capirà che deve agire per qualcosa di più grande che salvare se stessa da un uomo violento e proteggere la vita di colui che ama: è in gioco il futuro dello stesso Paese delle Due Terre.


EBOOK

Disponibile su

CARTACEO

Disponibile in:

  • copertina morbida su

Prezzo scontato del 25% rispetto ai volumi singoli

TAZZA “ANTICO EGITTO”

Tazza esclusiva con geroglifici e design ispirato ai romanzi dell’antico Egitto di Tutankhamon di Isabel Giustiniani.

Disponibile in vari soggetti e stile classic o modern


Book Features

Size 5.5x8.5 in
Pages 614
ISBN-13 978-1-922474-26-1